Maria Pia Cossu

Cosa faccio

Parlo poco, ascolto molto, leggo, studio, fotografo. Vivo di storytelling territoriale.
La mia natura versatile e camaleontica mi spinge a lavorare sul web su più settori.
Mi trovi come blogger su yStudium e come social media manager di Igers Oristano.
Nel 2013 ho fondato uno dei primi progetti sardi di storytelling per il turismo, Bosa Tour, la città in cui vivo e che amo.

Blog

Maria Pia Cossu / Social media marketing  / L’ascesa della Basilicata Turistica

L’ascesa della Basilicata Turistica

La Pasqua mi ricorda una delle più antiche tradizioni della nostra Penisola, la lavorazione del pane, quello fatto di grani antichi e lievito madre. Voglio però legare questa immagine ad uno dei miei interessi principali: il web marketing turistico, così ho subito pensato ad un importante esempio di strategia promozionale, quello di Basilicata Turistica.

Sei mai stato in Basilicata? Io purtroppo non ho ancora avuto occasione di andarci ma è nella mia lista dei “10 viaggi da non perdere assolutamente”.
Ho scelto di regalarvi questo video sul pane di Matera perché lo riguardo sempre con piacere, ma anche perché, se pure tu hai conosciuto alcuni materani, saprai quanto è importante il culto del pane nella vita e nell’economia della Basilicata. Che dire, ti invito a guardarlo perché questo video è per me un bellissimo esempio di food marketing e visual storytelling!

Sempre a proposito di pane e Basilicata… ieri notte mi sono ricordata una scena simpatica del film commedia “Basilicata coast to coast”. Hai presente “Pane e frittata di mia madre”? Dopo averlo visto a me è venuta un’irresistibile voglia di pane di Matera con la frittata (di mia madre).

Anche se per me è indimenticabile il prologo e la canzone di questo spezzone!

Sembra proprio che l’appello lanciato nel 2010 a tutta l’umanità da Rocco Papaleo, e la sua ammissione di essere nato in Basilicata (regione che sembrava quasi non esistere) abbia fatto centro. Il messaggio è arrivato forte e chiaro anche al popolo del web. Ebbene si, la Basilicata esiste!

L’ascesa della Basilicata Turistica

Insomma, nel 2012 qualcosa si mobilita e Roberta Milano, esperta di web marketing e comunicazione turistica tramite i social media, diventa coordinatrice del progetto Basilicata Turistica. Nel 2013 la Basilicata diventa seconda per “relazioni” sul web (Fonte).

Hai fatto caso allo slogan incisivo e sintetico “Basilicata: Bella scoperta”? Sembra ieri quando leggevo assiduamente il suo blog e seguivo questa grande campagna di promozione turistica sui social. Eppure da allora ha fatto un bel percorso professionale e attualmente Roberta Milano è Digital Stategist di Enit, il sito istituzionale dell’Ente Nazionale Italiano per il Turismo.

Nello stesso anno Instagram inizia ad essere una delle applicazioni più utilizzate e se ne intuiscono le potenzialità per la promozione turistica. Sono questi gli anni in cui assistiamo ad una visione lungimirante della regione Basilicata sul fronte della promozione coinvolgendo instagramers, travel blogger e video maker. Alcune squadre viaggiavano con un approccio esperienziale per tutta la regione, pronti a documentare per 7 giorni interi il viaggio per poi raccontarlo in rete.

Dal 2012 molto è cambiato, ma i blog e i social network hanno iniziato perlopiù da allora ad essere concepiti nel settore turistico con la dovuta e meritata qualità. Una formula che seppur continua a mutare ed evolversi ha trasformato il turismo, la sua percezione e la scelte delle destinazioni che ha contribuito a far crescere il turismo in Basilicata del 30% negli ultimi otto anni.

Matera 2019: Un modello vincente di rete collaborativa

Infine, non posso dimenticare di farti l’esempio di Matera 2019, città designata a ricoprire l’ambito ruolo di Capitale Europea della Cultura per il 2019. Su Twitter abbiamo assistito a un grande lavoro di promozione dal basso che ha visto protagonisti i più grandi influencer e una rete di volontari per la promozione di #matera2019 e #incamminopermatera, un modello vincente di rete collaborativa.

Maria Pia Cossu

Vivo perennemente connessa nel mondo digitale, il mio nome è Maria Pia Cossu e sono una web designer e social media manager. Parlo poco, ascolto molto, leggo, studio, fotografo. E vivo di storytelling territoriale.

Nessun commento

Lascia un commento

Segui il blog

Newsletter

Scusa, ma si è verificato un errore. Riprova più tardi.
Grazie per esserti iscritto!
Contatti

Scrivimi