Maria Pia Cossu

Cosa faccio

Parlo poco, ascolto molto, leggo, studio, fotografo. Vivo di storytelling territoriale.
La mia natura versatile e camaleontica mi spinge a lavorare sul web su più settori.
Mi trovi come blogger su yStudium e come social media manager di Igers Oristano.
Nel 2013 ho fondato uno dei primi progetti sardi di storytelling per il turismo, Bosa Tour, la città in cui vivo e che amo.

Blog

Maria Pia Cossu / Web design  / Il tuo ospite ideale: come creare le buyer personas
La costruzione delle buyer personas

Il tuo ospite ideale: come creare le buyer personas

Per realizzare un sito web al passo coi tempi bisogna conoscere le strategie affinché il cliente faccia l’investimento giusto. Il tuo sito non può più essere concepito come una semplice vetrina e non è sufficiente che sia bello e responsive: deve offrire un’esperienza unica che interessi davvero i tuoi ospiti.

Cosa sono le buyer personas

Sicuramente hai sentito parlare di target e avrai già un’idea del tuo target ideale, ma questo è solo l’inizio di un lungo lavoro. Se uno dei tuoi obiettivi e desideri non è solo vendere camere, ma fare in modo che i tuoi ospiti diventino clienti fidelizzati, dovrai segmentare la tua offerta per tipologia di “buyer personas”, dei “clienti tipo” che ti servono da esempio come potenziali clienti.

Il turista 2.0 vuole vivere esperienze di viaggio memorabili e condividere con il proprio host interessi, passioni e stile di vita perciò, perseguendo questa direzione, potrai ottenere maggiore interesse e coinvolgimento dei tuoi ospiti ideali, ma anche indirizzare nel modo giusto la tua attività di marketing.

Come creare le buyer personas

Il punto di partenza per questi clienti fittizi sono comunque le persone reali, costruiti basandosi proprio sulle prenotazioni pregresse, questionari e recensioni online. Dovrai analizzare regolarmente anche le statistiche di Google Analytics e gli insights della tua pagina Facebook.

Monitorando tutti questi dati in maniera accurata, riuscirai a estrapolare informazioni sufficienti per raggruppare i tuoi utenti del sito: fascia di età e reddito, lavoro, status sociale. Inoltre riuscirai a scoprire i loro gusti, cosa leggono su Google, abitudini d’acquisto, desideri, obiettivi che guidano comportamenti e aspettative.

No, non è per niente facile e sarà anche un lavoro lungo mesi per avere dei dati attendibili, ma se usi la piattaforma WordPress e imposti attentamente specifici “plugin” e “tool”, scoprirai che sono strumenti d’aiuto piuttosto validi per riconoscere le tue buyer personas.

L’importanza dei dati nel processo di acquisizione clienti

Disporre dei dati dei tuoi utenti per segmentare l’offerta ti permette anche di inviare messaggi o creare contenuti sponsorizzati in base alle informazioni raccolte.

Ma conosci davvero il tuo target audience? Per esempio: sai chi visita il tuo sito web? Non dimenticare che ti stai rivolgendo a persone vere con caratteristiche e bisogni diversi, perciò parlare a persone non interessate ai tuoi servizi ostacolerà il raggiungimento degli obiettivi. A questo punto diventa indispensabile intercettare il pubblico giusto attraverso la scrittura di post sul tuo blog aziendale. Scrivere per aggiornare il proprio sito web è ormai fondamentale perciò no, il blog non è morto. Quindi, inizia pianificando una strategia di content marketing in ottica SEO per attrarre traffico qualificato al tuo sito web perché il content è la prima fase del complesso processo attivato dall’inbound marketing.

Far crescere il tuo database con contatti profilati

Hai un database email profilato dei tuoi clienti? Se si, allora parti da loro. Creare una strategia di email marketing è molto importante, ma sappi che non basta scrivere sul sito “Iscriviti alla newsletter” ed evita di acquistare elenchi di email. Impegnati invece nella scrittura per informare costantemente, oppure valuta di rivolgerti ad un blogger o un copywriter per proporre qualcosa di utile ai tuoi lettori.

Le buyer personas sono il principale protagonista dell’inbound marketing

Tutto troppo complicato? Probabilmente adesso stai pensando che è molto più semplice affidarsi alle OTA, ma provo a farti riflettere sull’importanza di intercettare il proprio target e personas attraverso il sito e ti faccio un esempio banale: non avere come dato l’email dei tuoi clienti, significa che quegli ospiti non sono mai stati realmente tuoi!

Sicuramente ci vuole una buona dose di pazienza e conoscenza degli strumenti perché ci stiamo inoltrando nell’inbound marketing, utile ad attrarre i clienti, piuttosto che a mettere in atto, per l’acquisizione clienti, delle azioni push, più tipiche del marketing tradizionale. Possiamo quindi dire che le personas sono il principale protagonista dell’inbound marketing e che oggi ogni attività di marketing che intende essere efficace è ormai dettata dalle tue buyer personas.

Maria Pia Cossu

<p>Vivo perennemente connessa nel mondo digitale, il mio nome è Maria Pia Cossu e sono una web designer e social media manager. Parlo poco, ascolto molto, leggo, studio, fotografo.<br /> E vivo di storytelling territoriale.</p>

Nessun commento

Lascia un commento

Segui il blog

Newsletter

Scusa, ma si è verificato un errore. Riprova più tardi.
Grazie per esserti iscritto!
Contatti

Scrivimi