Maria Pia Cossu

Cosa faccio

Parlo poco, ascolto molto, leggo, studio, fotografo. Vivo di storytelling territoriale.
La mia natura versatile e camaleontica mi spinge a lavorare sul web su più settori.
Mi trovi come blogger su yStudium e come social media manager di Igers Oristano.
Nel 2013 ho fondato uno dei primi progetti sardi di storytelling per il turismo, Bosa Tour, la città in cui vivo e che amo.

Blog

Maria Pia Cossu / Lifestyle  / Con la radio le parole e i suoni mi sembrano senza confini

Con la radio le parole e i suoni mi sembrano senza confini

Pensare che, quando frequentavo le superiori, studiavo sempre con la radio accesa in sottofondo, e non c’era verso di sentire mia madre che diceva di spegnerla… non mi inibì neppure quando, ai colloqui chiese con tono disperato alla Professoressa di italiano, davanti a tutti i presenti:<<Per favore, dica Lei a mia figlia che non si studia con la musica!>> :-S
Al mio paese si ricevevano appena quattro stazioni perciò sono cresciuta e “maturata” musicalmente grazie ai programmi pomeridiani di Radio 2 che mi fecero conoscere e apprezzare cantanti e gruppi musicali che occupano ancora i primi posti nella mia graduatoria di preferenza.

Poi, all’Università ho sempre condiviso la stanza con altre ragazze che esigevano il silenzio tombale durante le ore di studio, tipo:<<Metti la tua sveglia nel cassetto che il ticchettio mi sta deconcentrando?>> Perciò, la radio l’ho dovuta amaremente abbandonare e con essa ho anche perso la mia “cultura” musicale che da anni gira ormai sempre attorno agli stessi artisti, provando a volte pure un po’ di sana invidia nei confronti di una mia compagna di casa che conosce tutte le canzoni di artisti noti e meno noti, vivendo quasi in simbiosi con il suo lettore mp3 dotato di radio.
Auricolari alle orecchie lei esce in giro per la città, ci studia, ci si addormenta… ;-)

Così, appena il mio povero e vecchio lettore audio/Mp3 ha iniziato a dare segni di squilibrio ho scelto di acquistare anche io un lettore multimediale con i soldini ricevuti in regalo per il mio trascorso compleanno… sinceramente desideravo l’Ipod, uniformarmi così alla massa… ma poi, facendo un giro tra i vari forum ho optato per il Creative Zen Vision M. :-P
In questi ultimi giorni ho potuto finalmente riascoltare la radio senza dar fastidio a nessuno, seppur distraendomi un po’ ho fatto alcuni esercizi di inglese come ai vecchi tempi, ho potuto rilassarmi prima di addomentarmi grazie alle voci calde degli speaker che fanno sempre un po’ sognare, che poi, quando capita di vederli in TV ci rimango anche un po’ delusa… :-(
Ebbene, la modulazione di frequenza tiene compagnia, informa, regala emozioni, procura allegria, divertimento…

Con la radio le parole e i suoni mi sembrano senza confini.

Lettore Mp3 poggiato su un libro

– Il mio Creative Zen Vision M –

Maria Pia Cossu

Vivo perennemente connessa nel mondo digitale, il mio nome è Maria Pia Cossu e sono una web designer e social media manager. Parlo poco, ascolto molto, leggo, studio, fotografo. E vivo di storytelling territoriale.

Commenti:70

  • santafede
    11 Aprile 2007 21:18
    Rispondi

    fichissimo il creative zen!

    mio padre ha trovato per strada un i-pod nano!!!!

    non me lo lascia usare, ovvio.

  • Macross
    11 Aprile 2007 22:09
    Rispondi

    Ora funziona?

  • Chalciuhtlicue
    11 Aprile 2007 22:21
    Rispondi

    Anche io, quando ero alle superiori, studiavo con la musica in sottofondo…ma solo per alcune materie!ora, abituata alla biblioteca, non riesco più a farlo e quando la più piccola, Annalisa, decide di mettere la musica a tutto volume sul pc che è nell’anticamera, io le urlo sempre di abbassare il volume, o, meglio ancora, togliere completamente la musica perchè mi deconcentra!

    Buon ascolto!

    Bea

  • loftus
    11 Aprile 2007 22:27
    Rispondi

    Però….la modernità !!!

    eheheh …

    BACIOTTI

  • Yaila
    11 Aprile 2007 23:40
    Rispondi

    Mmmm… Piettaaaaaaa… mi metti in crisi con questi postttt!!!

    Primo: non ascolto più la radio da un secolo… no, forse più o meno da quando ho iniziato a lavorare e quindi ad odiare le cuffiette ahimé! O_______________________O

    Secondo: ma proprio con quelle due parole “senza confini” dovevi finire il tuo postttttttttt??? O_________O

    Ok ok ho capito, vado a dormire ‘ché domani si torna a sgobbare! :))

    Baciotto! TVB! :)))

  • ramesseblog
    12 Aprile 2007 07:08
    Rispondi

    la radio.. fondamentale! Io non riuscirei a concentrarmi senza la musica o la voce degli speakers in sottofondo. Altro che ticchettio della sveglia..

    Forse il mio cervello imploderà per i troppi stimoli alla fine :p

  • Njord
    12 Aprile 2007 08:08
    Rispondi

    Ma Pietta, parole e suoni sono sempre senza confini! ;-)

  • utente anonimo
    12 Aprile 2007 11:32
    Rispondi

    musica….sempre!Impossibile per me stare senza sottofondo musicale, mi sembra che manchi qualcosa di….fondamentale!vuoi mettere,fra l’altro, un viaggio lungo con la musica (adatta)che “accompagna i panorami fuori dal finestrino”?!!!

    un saluto pietta…e a presto risentirci,

    ciao Giulia

    ps…auguri per le feste passate in ritardo…!

  • Annina849
    12 Aprile 2007 21:18
    Rispondi

    Ahahah anche io odio il ticchettio degli orologi :) Al mio ragazzo per Natale ho regalato il creative zen plus perchè nemmeno lui voleva uniformarsi alla massa ed è contentissimo!!! Bacioooo

  • ellyelle
    13 Aprile 2007 07:51
    Rispondi

    ah guarda qualsiasi ticchettio mi fa uscire di testa… ma è giusto che tu abbia ripreso una tua sana abitudine… te lo dice una che si addormenta quasi tutte le sere con l’ipod che canticchia! :)

    un abbraccio grande elle

  • LeCadavreExquis
    13 Aprile 2007 09:03
    Rispondi

    carino davvero il nuovo acquisto :)

    Io la radio non l’ho mai ascoltata perchè passano 1 canzone su 200 che mi piace…quindi sempre e solo cd…un bacione.

  • carIBBEan
    13 Aprile 2007 12:34
    Rispondi

    Vero, la radio è una figata!

  • oulaya
    13 Aprile 2007 18:50
    Rispondi

    Anch’io ho sempre studiato con la musica in sottofondo!

    Bacio!

  • Manoli
    14 Aprile 2007 11:13
    Rispondi

    io faccio tutto con la musica in sottofondo :-)

  • cognikit
    14 Aprile 2007 16:27
    Rispondi

    La creative zen vision ringrazia sentitamente per lo spot ……

  • mitosolare
    14 Aprile 2007 17:52
    Rispondi

    …ho fatto due passi tra i blog, ed ho trovato il tuo…. molto godibile, simpatico e scorrevole…. la musica…. per radio e non…. la colonna sonora di tutta la mia vita…. la amo. A proposito il nome Pia è bello…..a me piace.

    Un saluto e tornerò a trovarti.

    Paolo (allora io che dovrei dire del mio comunissimo nome????)

  • aeriko
    14 Aprile 2007 20:15
    Rispondi

    Non sai quanto mi trovi d’accordo sulla radio, magari quando sei costretto come me in un paese lontano e la tua compagnia è solo una vecchia radio mezza rotta, altro che ultratecnologia. La radio un incontro con se stessi. Un saluto

  • Fantedicuori67
    14 Aprile 2007 20:58
    Rispondi

    Ascolto prevalentemente musica dal mio lettore mp3 ma avendo lavorato per qualche anno in una radio locale ho l’FM nel cuore cosi a volte stacco e mi ascolto la radio che preferisco in assoluto: RMC Radio Monte Carlo.

    La musica è fonte di energia per tutti!

    Kiss

  • stefanovecoli
    15 Aprile 2007 09:13
    Rispondi

    …ciao…pure io pochi giorni f ami son comperato un lettore mp3…ascolto sempr emusica quando passeggio in bici…è lì che mi vengono le idee per scrivere poi i miei”romanzi”…ciao…:-)…

  • Airel81
    15 Aprile 2007 10:34
    Rispondi

    Io non ci riesco…. il silenzio dev’essere assoluto… a volte mi pare, che l’uomo odierno, abbia paura del silenzio, spero non sia questo il caso. Baci, buona domenica.

  • enricoan
    15 Aprile 2007 10:44
    Rispondi

    ma dai, ma è tenerissimo. sa di buono come tutte le cose genuine. dai, sorridi anche ‘sta volta. hai un sorriso che incanta. d’accordo mi fermo. ma io più ti leggo e più sento il bisogno di coccolarti, quanto vorrei avere una figlia come te, della mia non mi lamento, ma ogni tanto è ruvida come quello che studia. biotecnologie, sarà!

    tu sei di una dolcezza infinita come la musica che ascolti.

    buona domenica tesoro,

    enrico

  • zumal
    15 Aprile 2007 17:33
    Rispondi

    ma artemisia gentileschi?

    :-)

  • utente anonimo
    15 Aprile 2007 23:08
    Rispondi

    Ma che piacere leggere il tuo blog: ci sono finita per caso, ma ci tornerò.

    Ciao

    Callista

  • Artemisia1975
    15 Aprile 2007 23:39
    Rispondi

    :: santafede – Dai! Veramente non te lo fa usare? In fondo però capisco… anche io sono un po’ possessiva con le cose mie cose tecnologiche… ^_*

    :: Macross – Si, alla grande! Era un problema di ricarica… °_°

    :: Chalciuhtlicue – Bea, anche io chiedo sempre a mia sorella di spegnere lo stereo appena varco la porta della camera… abbiamo gusti musicali differenti e preferisco ascoltare quella mia, quando ne ho voglia. Mentre studio mi sono disabituata parecchio, preferisco ascoltarla mentre sono al PC e la sera prima di addormentarmi. Bacione. :-*

    :: loftus – Adoro la modernità, soprattutto la tecnologia… Baci! ^_^

    :: Yaila – Vale, se lavori con le cuffiette posso ben capire che le odi! A me dopo un’oretta iniziano a dare fastidio… forse perchè mi stanno tutte un po’ grandi e le devo praticamente incastrare… XD

    :: ramesseblog – Abitando in casa con altre ragazze mi sono abituata a tutti i tipi di rumori… il bimbo dei vicini di casa poi ama molto fischiare, sai che spasso!? °_°

    Capisco però che la musica possa dare fastidio. ^^

    :: Njord – Beppe, sicuro? Poni l’esempio… se noi due parliamo di persona o ti dovessi cantare una canzone con la mia “bellissima” vocina rischio di stordire solo te! :-P

    Secondo me le parole e i suoni sono senza confini grazie ai media.

    A proposito, come stai Beppuzzo? Bacino. ^*^

    :: Giulia – Giulia, pure io quando viaggio ascolto sempre la musica, è fondamentale per tenermi compagnia in ore estenuanti di traghetto. Grazie per gli auguri, spero che tu abbia trascorso delle belle vacanze. Un salutone. ^^/

    :: Annina849 – Anche io sono parecchio soddisfatta del mio nuovo lettore… L’Ipod è indubbiamente molto bello ma i prodotti Creative sono altrettando interessanti. Un grosso saluto. *^^*

    :: ellyelle – Elle, in quei giorni ripassavo, facevo qualche esercizio… quando studio un argomento nuovo ho anche io bisogno di concentrazione e silenzio… sarà l’età ma la memoria non è più quella di un tempo! Esigo fosforoooooo!!!! T___T

    :: LeCadavreExquis – Si, succede… Ogni tanto però passa anche qualche vecchia canzone che fa riaffiorare tantissimi ricordi… ti è mai successo? Bacione. *_*

    :: carIBBEan – La radio al mare… ***Sogno ad occhi aperti***

    :: oulaya – Pensa che avevo segnato le mie due frequenze preferite con il pennarello Uniposca… ora basta memorizzarle e ti visualizza direttamente anche il nome della radio… come sono cambiati i tempi! ^_*

    :: Manoli – La radio è stata definita un media caldo proprio perchè rispetto agli altri media, come la TV e il telefono, non richiede molta partecipazione e si può tenere sempre in sottofondo. U.U

    :: cognikit – Sono una buona acquirente… :-P

    :: mitosolare – Grazie, sei gentilissimo, benvenuto… torna quando vuoi! :-)

    :: aeriko – Sino a qualche giorno fa avevo una vecchia radio… ^^

    :: Fantedicuori67 – Radio Montacarlo ricordo che l’ascoltavo durante i primi anni universitari, anche se non spesso… Ricordo, anni fa, un programma notturno con Nick the Nighfly… *_*

    :: stefanovecoli – In bicicletta ho sempre paura di non sentire il rumore del traffico… ma per una passeggiata in campagna dovrebbe essere piacevole averla in sottofondo. Fa piacere quando la musica ispira qualcosa di buono! :-)

    :: Airel81 – Personalmente non ho paura del silenzio… la musica l’ascolto quando ne ho voglia, ho momenti in cui esigo il rumore del niente. @___@

    :: enricoan – Grazie Enrico, dico sempre che tu sei un uomo galante come pochi e non mi stancherò mai di ripetertelo! :-)

    Ma forse ti deluderò dicendoti che la dolcezza credo sia un lato della mia personalità, a volte anche io sono aspra, e con il passare del tempo lo sto diventando sempre di più… ahimè! ç__ç

    Un bacione e un buon inizio settimana.

    :: zumal – Si, mi sono ispirata alla Gentileschi. ***applausi*** ^^

    :: Callista – Thanks a lot! :-)

  • LeCadavreExquis
    16 Aprile 2007 09:00
    Rispondi

    certo che mi è successo…però nella maggior parte dei casi non riaffiorano cose bellissime…chissà perchè :).

    Un bacio

  • Njord
    16 Aprile 2007 15:05
    Rispondi

    Ma no pietta, fidati del beppuzzo!

    Bacino …sul nasino!

  • DarkElf81
    16 Aprile 2007 17:50
    Rispondi

    approvo! W la musica

  • Vionne
    16 Aprile 2007 20:25
    Rispondi

    Il lettorè Mp3 è carino, però per me è quasi un’impresa trovare alla radio qualcosa che vale la pena… l’ascolto in auto, ma poi, poi dopo un po’ rinuncio….

  • MynameisRik
    17 Aprile 2007 08:53
    Rispondi

    Spesso ho studiato con la radio. Il punto è che, vivendo a casa dei miei, la scelta della stazione o della colonna sonora non era mia. :-P

    Come dei momenti di silenzio o degli aumenti di volume. :-

    Così non ho questa abitudine, a scegliere una colonna sonora per le mie giornare domestiche. So però che se dovessi sceglierla, sarebbe fatta di musica classica o sacra.

    Buona giornata,

    Rik

  • viola21
    17 Aprile 2007 17:29
    Rispondi

    io pure studiavo con la musica… oddio a volte pure con la tv O.o

  • mitosolare
    17 Aprile 2007 22:26
    Rispondi

    ciao….. passavo e ti lascio un saluto…… è sempre un piacere passare da te…..

  • enricoan
    17 Aprile 2007 23:33
    Rispondi

    sì, vabbè, ma una rondine non fa primavera. e poi io preferisco pensarti come sei nell’essenza.

    dolce notte,

    enrico

  • davidormi
    18 Aprile 2007 23:38
    Rispondi

    ci saranno pure gli i-pod….la tecnologia…ma concordo con te sulla radio….non l’ho mai abbandonata….tiene proprio compagnia alle volte…ciao e una buona notte

  • TerribileStella
    19 Aprile 2007 00:04
    Rispondi

    ne ho così tanta ultimamente che non so se mi dessi il via, quando finirei…

    Grazie del passaggio, SEMPRE GRADITISSIMO!!!

  • lorenzot
    19 Aprile 2007 02:10
    Rispondi

    Allora la radio, la vecchia , comunissima radiolina di una volta , quella che costava dieci o venti mila lire e che aveva , già allora , l’auricolare per poter essere ascoltata senza disturbare … bè , era solo un auricolare mica DUE come adesso, la vecchia radio FM di una volta , ora si chiama CREATIVE ZEN VISION M – ???

    ;-))

    ;-D

    Un saluto dalla Liguria

    Lorenzo

  • centochili
    19 Aprile 2007 08:47
    Rispondi

    io viaggio spesso e per non avere le tasche piene ho preso un cellulare – mp3. mi piace lavorare e ascoltare la musica ;)

  • MynameisRik
    19 Aprile 2007 13:19
    Rispondi

    Passo di qui e ti lascio un saluto.

    Rik

  • ABS
    19 Aprile 2007 22:12
    Rispondi

    Mi accodo anch’io agli elogi al Creative coso. :)

    Come hai fatto a non squartarle? xD

  • ABS
    19 Aprile 2007 22:13
    Rispondi

    (Avevo riportato la frase: “Metti la tua sveglia nel cassetto che il ticchettio mi sta deconcentrando?”, ma Splinder me l’ha censurata, vabbè…). :)

  • GcomeGiorgio
    20 Aprile 2007 00:35
    Rispondi

    “Auricolari alle orecchie lei esce in giro per la città, ci studia, ci si addormenta… ;-)”

    Un amico mio c’e’ andato sotto una macchina…

  • heget
    20 Aprile 2007 08:04
    Rispondi

    bello ascoltare la musica!!!

    un saluto…

    :)

  • mitosolare
    20 Aprile 2007 20:43
    Rispondi

    Ti lascio un buon W.e. a presto…..

  • TNTdoth
    21 Aprile 2007 11:46
    Rispondi

    Come darti torto, mi trovi d’accordo su tutto. Io la uso quando devo fare cose impegnative tipo lavoro o appunto leggere, visto che non riesco a fare a meno della musica, in un ascolto “leggero”, senza impegno. Spero di essermi spiegato…boh..

    Un saluto e buon sabato! :)

  • skarbie
    21 Aprile 2007 13:59
    Rispondi

    la musica ti tiene compagnia, ti rilassa, nei momenti più importanti della tua vita….a volte, la musica riesce a distrarti, quando serve…a presto carissima….un caffè con te, me lo farei molto volentieri…

  • donneinpista
    21 Aprile 2007 14:16
    Rispondi

    Ciao anche io ascolto molta musica, mi porto sempre dietro il mio lettore mp3 che ascolto nei momenti di attesa e collego ai vari stereo di casa o dell’auto quando ho voglia di ascoltare musica. mi è sempre piaciuto l’ipod ma sai comm’è… è caro, e poi cell’hanno tutti, non mi andava di comprarlo solo per seguire una moda. però era il mio chiodo fisso mi piaceva tanto e alla fine mi sono detto, che me ne frega e l’ho comprato. indipendentemente dalla marca comunque devo dire che questi lettori mp3 sono davvero comodi.

  • donneinpista
    21 Aprile 2007 14:18
    Rispondi

    L’ipod però non ha la radio… che pacco -.-

  • Fantedicuori67
    21 Aprile 2007 19:47
    Rispondi

    Buonasera Pia!

    Come procede?

    Baci e buon fine settimana!

  • enricoan
    21 Aprile 2007 22:15
    Rispondi

    un’ottima domenica,

    enrico

  • Absinthement
    22 Aprile 2007 02:05
    Rispondi

    Radio?

    Anche io ai bei vecchi tempi del liceo la tenevo sempre accesa… ma ultimamente la musica commercialoide sta andando a decadere sempre più, ed anche io ormani mi sono fossilizzato su artisti più o meno vecchio, o comunque poco conosciuti e poco sentiti in radio.

    Secondo recenti studi, comunque, pare che studiare (scusa la ripetizione) con la musica nelle orecchie facilita la concentrazione. Soprattutto se si tratta di una canzone che si conosce a memoria con un motivetto vagamente ossessivo.

    Personalmente la colonna sonora del film “Il favoloso mondo di Amelie” mi rilassa parecchio e mi aiuta nell’applicarmi al pallosissimo studio della letteratura artistica ._.’

    Un bacione ^^

  • scrivodime
    22 Aprile 2007 09:39
    Rispondi

    Anche a me piace moltissimo la radio… mi piace più che altro l’effetto sorpresa, perchè non sai mai quale brano ci sarà dopo quello che stai ascoltando…

  • IlGuizzo
    22 Aprile 2007 18:06
    Rispondi

    La radio è magica! Io ho realizzato dei racconti radiofonici!

  • Antonius
    22 Aprile 2007 18:12
    Rispondi

    la storica radio, una gran bella invenzione :)

    Complimenti per tutto il tuo blog sia nella parole che nella grafica.

    Ciao e buona domenica

  • letiziajaccheri
    22 Aprile 2007 18:59
    Rispondi

    che coincidenza. vedo su splinder una foto che mi pare me. ci clicco e e´il tuo blog. nata il 24 2 75

    io sono nata il 24 2 65!

    ciao Letizia

  • ELENAFRAGOLA13
    22 Aprile 2007 23:47
    Rispondi

    Ciaoooo!!!

    Molto carino il tuo blog, davvero!!! ;-)

    Cmq ank’io nn posso fare a meno della radio..anke se nn proprio tutta…solo quella che trasmette + musica e parla di meno! ;-)

    Ti auguro una buona settimana!

    Ciao

    Elena

  • codiaz
    22 Aprile 2007 23:55
    Rispondi

    Radio alè, Tv bidè!

    Io ci lavoro proprio alla radio…

  • MynameisRik
    23 Aprile 2007 16:14
    Rispondi

    Buon inizio settimana, con l’augurio che ti possa fare un bel ponte.

    Rik

  • branzinoalsale
    23 Aprile 2007 22:40
    Rispondi

    anche io studiavo con la radio accesa, eravamo multitasking insomma

  • giuseppecatani
    24 Aprile 2007 15:02
    Rispondi

    il progresso… non riesco più a starci dietro a queste cose…

  • Luna70
    24 Aprile 2007 15:03
    Rispondi

    Io non sarei riuscita a studiare con la radio, mi sarei distratta tremendamente, avrei cominciato a canticchiare ecc, però la musica mi piace. Per esempio quando viaggio ho bisogno di ascoltare o la radio o qualche cd. Bello il tuo nuovo acquisto! :-)

  • SolideaVitali
    24 Aprile 2007 16:00
    Rispondi

    ciao! sono arrivata per caso nel tuo blog e questo post mi ha colpita… anzi mi ha fatto rivivere le emozioni che provavo quando anche io studiavo con la musica! Grazie per avermi ricordato quei momenti! buona serata! Solidea

  • RobertoSANTUCCI
    24 Aprile 2007 17:36
    Rispondi

    Complimenti,

    blog veramente simpatico ed originale!

    Roberto Santucci

  • surfstyle
    24 Aprile 2007 18:40
    Rispondi

    …anche su internet ora si trovano delle bellissime radio…. c’è ne x tutti i gusti ;)ciao

  • EllySunset
    24 Aprile 2007 18:41
    Rispondi

    eh eh io senza musica non saprei vivere :D

  • simbax
    25 Aprile 2007 15:27
    Rispondi

    capito qui per caso e leggeo questo post molto bello. be’ anche io ascoltavo la radio alle superiori e studiavo con essa e proprio radio2 al pomeriggio (allora stereo2 poi radioverderai) ed è un’abitudine che non ho mai perso tant’è che è una passione che ho coltivato fino a volerla fare e così ho fatto per diversi anni.

    purtroppo oggi la radio è un po’ omologata alla tv. poca qualità e sempre le stesse canzoni a ripetizioni. quindi spesso e volentieri preferisco anche io l’mp3 con la mia musica che scelgo acuratamente dalle novità (sono sempre aggiornatissimo) fino a classici..

    cmq la radio è sempre magica! un saluto

    ps ho letto tutti i commenti, veramente belli

  • Artemisia1975
    25 Aprile 2007 20:25
    Rispondi

    :: LeCadavreExquis – In effetti capita che qualche canzone spesso sia legata a qualche ricordo particolare. O.o

    :: Njord – Mmmm… Bacino anche a te! :-P

    :: DarkElf81 – W la musica! *_*

    :: Vionne – Più che altro ho notato negli ultimi giorni che trasmettono spesso canzoni a rotazione. ^_*

    :: MynameisRik – Anche io non sopporto ascoltare la musica che mi viene “imposta” dagli altri… °_°

    Grazie per i saluti.

    :: viola21 – Mmmm… a volte pure con la TV anche io… O.o

    :: enricoan – Dolce notte anche a te Enrico. :-*

    :: davidormi – C’era un programma su una stazione radiofonica sarda tantissimi anni fa… mi divertivo a sentire le dediche prima di prendere sonno e mi faceva compagnia. ^_^

    :: TerribileStella – Grazie a te. :-)

    :: lorenzot – Per anni ho studiato su di una piccola scrivania e la radio ero costretta a poggiarla su di una mensola dovendo rinunciare all’uso degli auricolari… Un walkman decente poi non l’ho mai avuto. :-(

    :: centochili – In effetti la radio non assorbe tutti i sensi e può essere usata come sottofondo in qualsiasi occasione, è un grande vantaggio! *^^*

    :: ABS – Simpaticissima l’espressione del “Creative coso”! Bacio. ^*^

    :: GcomeGiorgio – Poverello! ;-)

    :: heget – Bello si! ^^/

    :: mitosolare – Grazie, ricambio anche se in ritardo. ^^

    :: TNTdoth – Ti sei spiegato benissimo! Salutone. *^^*

    :: skarbie – Grazie Skarbie, hai ragione, a me serve molto per distrarmi. Bye. :-)

    :: donneinpista – Anche io ho valutato il fattore economico ma devo ammettere di non ever risparmiato tanto rispetto all’Ipod, più che altro la mia è stata una scelta da consigli vari e letture su forum. U.U

    :: Fantedicuori67 – Mmm… in questi giorni ho avuto l’influenza… ç__ç

    :: Absinthement – Il favoloso mondo di Amelie è la musica ideale da tenere in sottofondo anche mentre mentre si studia è veramente rilassante, quando uscì il film mi ero fissata anche io con la colonna sonora, mi piace veramente tanto. *_*

    :: scrivodime – L’effetto sorpresa è simpatico ma quando ti becchi la canzone brutta… ahi ahi… zapping! @__@

    :: IlGuizzo – ***Curiosa***

    :: Antonius – Grazie mille per i complimenti, mi stai già molto simpatico sai? XD

    :: letiziajaccheri – Anche tu sei una mia sosia, addiritura nata nel mio stesso giorno? :-D

    Se sbirci tra i post di qualche mese fa ho scritto qualcosa in proposito… ^_*

    :: ELENAFRAGOLA13 – Grazieeeee! Io la radio la ascolto volentieri ma ormai non ne sono più “dipedente”, in questo momento la sto riscoprendo grazie al mio nuovo acquisto! :-D

    :: codiaz – Ahahah! Sei un grande! Mi fa impazzire il tuo slogan! XD

    :: branzinoalsale – Multitasking, hai detto la parola giusta, questo termine mi piace proprio tanto…. ***amo l’informatica***

    :: giuseppecatani – Ah, se non fosse che il progresso ha un suo costo io ci starei volentieri di pari passo! -.-

    :: Luna70 – Ascoltare la musica in viaggio è stupendo, solo che io ho il viaziaccio di mettere il volume a manetta… *_*

    :: SolideaVitali – Grazie a te che hai apprezzato il mio post. A rileggerci. :-)

    :: RobertoSANTUCCI – Wow! Gentilissimo! Thanks! ^^

    :: surfstyle – Eh si, ma io preferisco ascoltarla ultimamente a letto… U.U

    :: EllySunset – Ehehe! A chi lo dici! ^_*

    :: simbax – Grazie per le belle parole e per la pazienza di aver letto tutti questi graditissimi commenti cui riesco a rispondere solo oggi… :-(

    Si era Radio Verde Rai pure quando la ascoltavo io! ***stretta di mano***

  • sassofortino
    27 Aprile 2007 14:35
    Rispondi

    la radio la amo sconfinatamente anche io fahre di rai tre in particolare

    abbraccio forte fabrizio

  • ilterranova
    30 Aprile 2007 14:49
    Rispondi

    La musica mi ha sempre accompagnato sia quando studiavo, sia ora che lavoro. Anche a casa appena arrivo metto su un cd o accendo la radio. E’ come un tappeto sonoro su cui camminare tutto il giorno…..

    Un abbraccio

    S

  • Cally
    30 Aprile 2007 22:36
    Rispondi

    Anch’io studiavo con la musica. E alle 18 andavo in radio e trasmettevo per due ore. Si, forse ero una delle voci che ascoltavi….

  • utente anonimo
    8 Maggio 2007 17:28
    Rispondi

    OH! io cellò uguale!

    gemella di ZEN

    Olympia

  • SimoneGioiella
    16 Giugno 2007 18:33
    Rispondi

    Grazie da parte di uno che la radio la fa nel suo piccolo…ci piace sempre sapere che qualcuno si emoziona…

    Simo

Lascia un commento

Segui il blog

Newsletter

Scusa, ma si è verificato un errore. Riprova più tardi.
Grazie per esserti iscritto!