Maria Pia Cossu

Cosa faccio

Parlo poco, ascolto molto, leggo, studio, fotografo. Vivo di storytelling territoriale.
La mia natura versatile e camaleontica mi spinge a lavorare sul web su più settori.
Mi trovi come blogger su yStudium e come social media manager di Igers Oristano.
Nel 2013 ho fondato uno dei primi progetti sardi di storytelling per il turismo, Bosa Tour, la città in cui vivo e che amo.

Blog

Maria Pia Cossu / Lifestyle  / Guarda le tue mani
Mano Origami

Guarda le tue mani

Ho sempre avuto un rapporto conflittuale con le mie mani: in quella destra ho un dito storto e spesso ho timore che il difetto si noti troppo. Allo stesso tempo, però, penso a quello che loro mi offrono e le ringrazio. Le ringrazio perché ogni giorno mi danno la possibilità di creare qualcosa.

“Sii creativa, curiosa, leggi, informati, impara. Armati di coraggio, senza pensare ai tuoi limiti ma solo a quello che sai fare con le tue mani.”
Questo è quello che spesso mi ripeto nei momenti di debolezza, quando perdo le speranze di trovare un lavoro stabile.

“La creatività è collegare le cose.”
Steve Jobs

Allora, sii creativo.
Crea e concretizza quello che sai fare, non importa quanto sei bravo, con il tempo si migliora. Usa le tue mani per scrivere, per disegnare, per cucinare, per suonare, per cucire, per digitare su una tastiera e riportare le tue idee sul computer.
Sii curioso. Naviga su internet, osserva tutto quello che ti circonda. Quando esci di casa guardati attorno, ammira la natura, i palazzi, le vetrine dei negozi, l’arredamento dei locali, perché tutto può essere fonte d’ispirazione.
Leggi e informati ogni giorno. Creativi si nasce o si diventa? La creatività appartiene ad ognuno di noi ma non la troviamo solo nella realizzazione di qualcosa di fisico, è anche nel nostro modo di pensare e di porci. Si può essere creativi quando si ha un’idea, o si organizza un evento, perché la creatività è immaginazione, è fantasia. Perciò sviluppa le tue capacità creative, stimolale leggendo e studiando su riviste e siti specializzati, fai pratica, confrontati nei laboratori, nei forum e leggi anche i commenti agli articoli.
Impara. Ascolta dagli altri e sii umile perché ci sarà sempre qualcosa da imparare.
Sii coraggioso. La creatività ha bisogno di coraggio e il lavoro di mani intelligenti.

Tempo fa una persona parlando dei propri limiti mi disse:
“Guarda le tue mani”. Aveva ragione.

Barchette origami

– Foto via Tumblr

Maria Pia Cossu

Vivo perennemente connessa nel mondo digitale, il mio nome è Maria Pia Cossu e sono una web designer e social media manager. Parlo poco, ascolto molto, leggo, studio, fotografo. E vivo di storytelling territoriale.

Commenti:8

  • Topper
    10 Gennaio 2013 18:15
    Rispondi

    Ai bambini viene sempre detto “guardati le mani” quando se le sporcano. Perché gli adulti spesso vedono sporco lì dove il bambino invece ha creato.

  • Mads
    10 Gennaio 2013 20:30
    Rispondi

    Non per niente ho come gravatar una mia mano.
    Ciao Pia.
    :)

  • Mads
    11 Gennaio 2013 22:17
    Rispondi

    Qui è bello. Vado a leggerti un po’…

  • newwhitebear
    17 Gennaio 2013 20:08
    Rispondi

    Creativi? Non si diventa ma si nasce. Se dentro di noi c’è lo stimolo a essere curiosi, a pensare, a immaginare allora la creatività si esplica più o meno evidente.. Posso essere creativo con la mente e non con le mani oppure viceversa oppure con entrambe.
    Ma se nulla ci toglie dall’apatia, non possiamo esplcare nessuna creatività.
    Grazie per il passaggio. Quanto scrivo e con quale costanza? E’ una delle tante forme della creatività. Questo non significa necessariamente che possa essere creativo. Ci provo. Leggere e scrivere sono due passioni che mi tengono impegnato per qualche ora al giorno. Su internet ci sto poco.
    Ora che ho scoperto il tuo blog, passerò volentieri a leggere qualcosa.
    Felice serata
    Un abbraccio

Lascia un commento

Segui il blog

Newsletter

Scusa, ma si è verificato un errore. Riprova più tardi.
Grazie per esserti iscritto!