Maria Pia Cossu

Cosa faccio

Parlo poco, ascolto molto, leggo, studio, fotografo. Vivo di storytelling territoriale.
La mia natura versatile e camaleontica mi spinge a lavorare sul web su più settori.
Mi trovi come blogger su yStudium e come social media manager di Igers Oristano.
Nel 2013 ho fondato uno dei primi progetti sardi di storytelling per il turismo, Bosa Tour, la città in cui vivo e che amo.

Blog

Maria Pia Cossu / Lifestyle  / Il primo telefonino non si scorda mai
Cellulare nokia

Il primo telefonino non si scorda mai

Risale esattamente a quarant’anni fa la prima telefonata da un cellulare. Era il 3 Aprile 1973 quando l’ingegnere americano Martin Cooper chiamò un collega, suo rivale della Bell Labs. Una telefonata storica che ha cambiato il nostro modo di comunicare: “Alla Motorola ce l’abbiamo fatta, la telefonia cellulare è una realtà”. Il cellulare pesava ben 1 kg, aveva un tempo di ricarica di 10 ore e appena 35 minuti di autonomia. Poi, nel 1983, il primo telefonino che divenne oggetto di massa in pochi anni.
Il primo telefonino… difficile dimenticarlo. Il mio primo telefonino, comprato nel 1998, era un Panasonic GD30 blu notte. Ricordo ancora l’entusiasmo, davanti alla vetrina del Media World, mentre guardavo quell’oggetto tanto desiderato finalmente in offerta. E l’attesa, che sembrava infinita, per l’attivazione della SIM Omnitel (ora Vodafone) per poter inviare il tanto atteso primo sms. Ancora non esisteva neppure il T9. Poi, tre anni dopo lo abbandonai per un cellulare più piccolo, il mitico Nokia 3310 cui scelsi con cura una cover celeste (originale) che adoravo. Indistruttibile… al punto che fu adottato da una mia amica che l’ha usato sino a tre anni fa. Cambiai telefonino per uno schermo a colori e la scelta cadde su un economico Motorola C550, ma non fu un “rapporto” duraturo. Così, dopo due anni di litigi con la tastiera, tornai da Nokia.
Navigando su internet mi ritrovai davanti ad una recensione del Nokia 7360S e fu subito un colpo di fulmine per il telefonino rosa della collezione Mon Amour. Lo tenevo con cura nel suo sacchettino per non graffiarsi finchè, un giorno, si bloccò un tasto ma la cover non volle saperne di staccarsi e zac! Con la cover si spezzò anche un lungo legame durato cinque anni.
E ora, col sogno di avere prima o poi un iPhone, ho [quasi] sempre tra le mani il mio Samsung Ace Plus bianco. Uno smartphone che dovrebbe essere provvisorio, ma che nel suo piccolo mi accontenta. Posso accedere ad internet, controllare la mail anche quando non sono in casa, e finalmente mi sono iscritta su Instagram, il social network di condivisione di immagini da mobile che mi fa sempre “compagnia” durante la colazione. La tecnologia si è evoluta, gli smartphone sono sempre più belli e intelligenti ma il primo telefonino non si scorda mai.

Martin Cooper

 – Martin Cooper. Foto via Flickr

Maria Pia Cossu

Vivo perennemente connessa nel mondo digitale, il mio nome è Maria Pia Cossu e sono una web designer e social media manager. Parlo poco, ascolto molto, leggo, studio, fotografo. E vivo di storytelling territoriale.

Commenti:7

  • Patty
    4 Aprile 2013 17:48
    Rispondi

    Il mio primo telefonino ??? un alcatel viola (forma anatomica tipo salvaslip) bellissimo tanto che per la laurea trovai (anzi trovarono le mie sorelle) come bomboniera, un cellulare simile a quello mio con la stessa forma anatomica così per averne il ricordo … scheda wind con tariffazione al secondo senza scatto alla risposta … 5lire al secondo che bello che era !!!

  • Cinzia
    8 Aprile 2013 23:33
    Rispondi

    Vero, il primo cellulare non si scorda mai: Alcatel arancione!
    E per quanto mi riguarda, non solo non si scorda… non si butta!! :)
    Il mio è ancora gelosamente e scrupolosamente conservato, con tanto di carica batterie!!
    Ti immagini se funzionasse ancora?! :)

  • Bartolo Modesto
    20 Maggio 2014 14:27
    Rispondi

    Il mio primo telefono è stato un BlackBerry

  • Nicola
    4 Aprile 2015 21:05
    Rispondi

    Il mio primo cellulare lo ebbi a soli a 10 anni, allora la tecnologia Android vantava il primo Samsung Galaxy S. Possedevo un Nokia con la torcia. Il rapporto non durò tanto, lo cambiai qualche anno dopo con un Samsung Galaxy Next Turbo. Due anni dopo lo cambiai con un Huawei Ascend Y300. Dopo averlo rovinato del tutto poiché era il mio Android quasi “serio”. Ora possiedo un Samsung Galaxy S4 value

  • al
    8 Gennaio 2016 23:24
    Rispondi

    Il primo cellulare fu il nokia 3210 grigio per natale ancora mi ricordo l’ emozione hahaha
    il secondo fu il 3310 che ce l’ho ancora nel cassetto ma impazzito per un virus…

Lascia un commento

Segui il blog

Newsletter

Scusa, ma si è verificato un errore. Riprova più tardi.
Grazie per esserti iscritto!